SEI QUI: Home - Editoriale - “Benvenuti nel Bosco 2019” scene di Gomorra nelle zone boschive del basso Molise

“Benvenuti nel Bosco 2019” scene di Gomorra nelle zone boschive del basso Molise


Per il secondo anno consecutivo le telecamere di Termoli Wild si accedono nelle zone boschive del basso Molise con scene di “Gomorra” durante la terza spedizione organizzata da Ezio Varrassi. Abbiamo deciso di non scrivere nulla perchè le immagini del cortometraggio scritto e diretto da Ezio Varrassi parlano da sole! Ringraziamo i volontari Nicola Quici e Lucia Galante per averci accompagnato e per aver messo a disposizione il loro “4×4”. Tutte le foto ed i video segnaletici della spedizione sono stati inviati agli organi di competenza.

Ezio Varassi: i miei cortometraggi devo arrivare come pugni nello stomaco di un sistema indifferente. Ringrazio gli enti locali che fanno il possibile per rispondere alle nostre segnalazioni, il problema non è loro ma di chi dovrebbe investire più soldi pubblici sull’ambiente e sul territorio. Avere un ambiente sano, una natura incontaminata è un nostro diritto e dobbiamo rivendicarlo, essere tutti uniti in questa “rivoluzione civile”. Più ricevo critiche più affondo “il coltello nella piaga” del basso Molise. Il basso Molise ha delle meraviglie naturali che devono essere assolutamente valorizzate, messe in sicurezza e bonificate, per riconsegnarle al territorio, al turismo dell’entroterra e nello stesso tempo all’economia locale creando posti di lavoro. Non mi fermo, andrò avanti fino a quando questi scempi non verranno cancellati per sempre dalla nostra terra!

Di Ezio Varrassi

Altri documenti

Non ci sono documenti da scaricare

Articoli correlati

Non sono stati trovati articoli correlati