Il 25 Giugno parte il Festival Antonio Janigro, il violoncello nel mondo

Presso il Museo di Faifoli si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Festival Janigro 2022, giunto alla seconda edizione, che si terrà dal 25 Giugno al 2 Luglio.

Fondamentale è stata l’esperienza dello scorso anno che, tenutasi con i limiti imposti dall’emergenza pandemica, ha comunque dimostrato quanta volontà e ottimismo ci fosse nella speranza di ripresa in seguito al coinvolgimento di grandi della musica e giovani talenti, tutti apprezzati da un pubblico particolarmente coinvolto nonostante le restrizioni.

Ma chi era Antonio Janigro? E’ stato definito il violoncello nel mondo. La sua famiglia era originaria di Montagano e a soli otto anni si appassionò allo strumento. Fu il fondatore, nel 1953, dell’Ensemble Cameristico dei Solisti di Zagabria e divenne anche un noto direttore d’orchestra. Con lui si sono formati una miriade di musicisti, molti divenuti di altissimo livello, che stanno a loro volta trasmettendo l’insegnamento ricevuto ai loro allievi.

Il Festival Janigro, organizzato dall’associazione culturale Molis’èMusica in collaborazione con il Comune di Montagano e il Parco archeologico di Sepino, ha lo scopo di riportare la memoria artistica del grande Janigro nei luoghi in cui ebbe origine la sua famiglia e insieme con tale finalità si vuole anche portare il mondo a Montagano e Montagano nel mondo, creando qui una sorta di cittadella della Musica in nome del Maestro. Anche quest’anno sarà presente l’allievo di Janigro, il Maestro Antonio Meneses, musicista di fama mondiale, e al suo fianco ci saranno due suoi ex allievi, il molisano Amedeo Cicchese (Primo violoncello dell’Orchestra del Teatro Regio di Torino) e Paolo Bonomini (Primo violoncello della Camerata Salzburg), che insieme hanno fondato il Duo Janigro, unico duo violoncellistico italiano. Tutto questo sta a dimostrare la volontà di trasmettere gli insegnamenti di Janigro alle future generazioni. Ulteriori contributi verranno dati dai talentuosi pianisti Takashi Sato, giapponese, e da Alessandro Deljavan di fama internazionale. Presenti alla conferenza stampa nel museo di Faifoli il Sindaco di Montagano Giuseppe Tullo, il presidente dell’Associazione culturale Molis’èMusica Paolo Girardelli, ideatore del Festival, la Presidente della Fondazione Molise Cultura Antonella Presutti, Enrico Rinaldi direttore del Parco archeologico di Sepino e il direttore artistico del Festival il Maestro Amedeo Cicchese che tanto crede e ha a cuore la finalità del Festival Janigro: insieme a Paolo Bonomini infatti offrirà anche quest’anno una Masterclass per violoncello ad allievi selezionati.

Qui il programma:

25 giugno:
arrivo degli studenti selezionati per la Masterclass, e dei membri dell’Orchestra giovanile OBO
26 giugno:
inizio Masterclass a Montagano e Faifoli – prove del concerto a Montagano e al Teatro Savoia
27 giugno:
Masterclass. Concerto inaugurale al Teatro Savoia con un concerto di Antonio Meneses e Boris Belkin (violinista) diretti da Donato Renzetti

28 giugno:
Masterclass. Concerto di Takashi Sato nell’Abbazia di S. Maria di Faifoli

29 giugno:
Masterclass – Concerto del Duo Janigro e Alessandro Deljavan nell’Abbazia di S. Maria di Faifoli
30 giugno:
Teatro Romano di Saepinum: Concerto del “Festival Janigro Cello Ensemble”, composto da 8 violoncelli, che vedrà anche la partecipazione di tre allievi selezionati dalle Masterclass, oltre ai violoncellisti Bonomini, Cicchese, Meneses, Piccotti e Tavares.
1° luglio:
Première nel borgo antico di Montagano del brano composto da Gustavo Tavares per l’iniziativa, eseguito da ensemble di violoncelli, con interazione ambientale creata dal suono delle campane della chiesa madre del paese.
2 luglio:
Montagano, Belvedere di via Roma: Concerto finale dei migliori allievi delle Masterclass del Festival, accompagnati dall’orchestra molisana Kalos Ensemble.   

Il programma dettagliato potrà essere consultato nel sito www.festivaljanigro.it nel quale potranno essere riprodotti in streaming anche tutti i concerti.

Un Festival, quello dedicato ad Antonio Janigro, davvero d’eccellenza che merita tutta la nostra attenzione e considerazione.


Rossella De Rosa

Ti è piaciuto? Condividilo!
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on reddit
Share on whatsapp
Share on telegram