SEI QUI: Home - Cabs Italia l'antibracconaggio - Il Cabs teme un altro massacro di uccelli migratori a Cipro

Il Cabs teme un altro massacro di uccelli migratori a Cipro

Comunicato stampa del 19 Agosto 2021: uno dei peggiori hotspot del bracconaggio è stato di nuovo aperto alla caccia. Lo scorso settembre, i nostri team avevano documentato continui abbattimenti di uccelli di specie protette vicino al lago Soros. Le immagini di centinaia di gruccioni e altri uccelli migratori sparati avevano scioccato i cittadini e gli ambientalisti di tutta Europa. Dalle nostre investigazioni inoltre era emerso che il sito non rispettava le distanze minime richieste per legge dall’area protetta e dalle case abitate. Abbiamo quindi nuovamente richiesto alle autorità di apporre dei cartelli di "divieto di caccia", prima dell’inizio della stagione venatoria, oltre a più controlli da parte dei guardiacaccia. I nostri team monitoreranno la situazione quotidianamente e segnaleranno qualsiasi attività illegale per evitare un altro prevedibile massacro.