SEI QUI: Home - Editoriale - Ordine dei Giornalisti del Molise: conferenza stampa contro l’abusivismo della professione.

Ordine dei Giornalisti del Molise: conferenza stampa contro l’abusivismo della professione.

Termoli Wild rispetta le regole, da blog a testata giornalistica registrata presso il tribunale di Larino. Nei giorni scorsi, presso la sede istituzionale dell’Ordine dei Giornalisti del Molise, sita in Campobasso in via XXIV Maggio, si è svolta la conferenza stampa convocata dal presidente dell’ordine, prof. Enzo Cimino per presentare i risultati circa l’azione intrapresa per contrastare l’esercizio abusivo della professione e la presentazione di cinque nuove testate giornalistiche che arricchiscono il pluralismo della nostra regione.

“Secondo il nostro punto di vista - ha sottolineato il presidente dell’Odg del Molise, Cimino – c’erano dei siti internet dei contenitori, chiamiamoli così, che aggiornavano continuamente le loro pagine raccontando con continuità i fatti del territorio, compresa la pubblicità, quindi sostanzialmente erano delle redazioni giornalistiche vere e proprie senza avere la testata registrata in Tribunale. Abbiamo deciso, ovviamente sentendo il parere dei legali Roberto D’Aloisio, Roberto Iacoponi e Francesco La Cava, di provare a ripristinare la legalità – continua il presidente - cominciando ad interloquire con loro, gli editori hanno capito e si sono messi in regola registrando la loro testata giornalistica presso il tribunale di competenza con un direttore responsabile iscritto all’ordine e che quindi onorano il giornalismo con gli stessi diritti e doveri degli altri, laddove non siamo riusciti continueremo l’attività giudiziaria, procedendo per vie legali”. Tra breve uscirà il giornale dell’Ordine, “OdG Molise Informa”, uno sfogliabile in formato pdf di 16 pagine dove parleremo dell’attività istituzionale dell’Ordine, della formazione con occhi e orecchie attente per quello che succede a Roma, agli altri Ordini, al Parlamento, alle Istituzioni, al Consiglio regionale e la Giunta parleremo sempre e solo della categoria nonché sentenze di Tribunali, di Corte di Appello e di Cassazione inerenti al nostro lavoro oppure delle norme deontologiche”.

Nel corso della conferenza stampa ogni direttore ha parlato della struttura tecnico-organizzativa in cui si svolge l’attività giornalistica nella propria testata nonché delle cosiddette “aree tematiche” di lavoro ovvero quelle parti della redazione a cui viene affidato uno specifico settore del lavoro giornalistico (servizio, video ecc.) da sottolineare, la grande lezione di vita che ha “regalato”, nel suo intervento, il collega non vedente Vittorio Venditti, direttore responsabile del giornale telematico gambatesanews.it.

Di seguito le nuove cinque testate giornalistiche e i neodirettori (rigorosamente in ordine alfabetico):

Informamolise.com (Maria Teresa Di Lallo); MonteneroNotizie.net (Simone Zappitelli); Quinta Pagina.eu (Paolo Scarabeo); Termoli Wild.it (Emilio Beltotto); Viaggionelmolise.it (Nicola De Francesco).

Presenti all’evento due direttori estranei al Molise in rappresentanza dei propri editori che hanno voluto investire nella nostra regione, Antonio Blasotta di Foggia (Il Nuovo Molise), che continuerà on line a parlare della nostra regione, il quale dedicherà dieci pagine all’interno della testata de “Il Mattino di Puglia e Basilicata” e Domenico Martelli de “Il Fatto di Calabria”, una testata di carattere mensile che parlerà della Calabria e del Molise.

di Emilio Beltotto