Lazio, provincia di Latina: dopo la schiuma anomala documentata del fiume Sacco nei mesi scorsi, ecco un'altro presunto sverzamento di sostanze chimiche questa volta in provincia di Latina. L'acqua del canale Rio Martino alle prime luci del mattino all'improvviso si è tinto di un  rosso inteso, fenomeno denunciato da tanti residenti del posto. Subito è scattatto l'allarme da parte degli enti locali. La macchia rossa in breve tempo si è propagata fino alla foce, dissolvendosi dopo diverse ore, di fronte a diversi testimoni che hanno dichiarato di aver avvertito durante il fenomeno,  un odore di sostanze chimiche. In questi giorni sono in corso delle indagini ambientali per dare una risposta a questo presunto ed ennesimo sverzamento illecito nelle acque interne laziali.

Di Ezio Varrassi