Filetto di Maiale alla Ragusana di Giuliana Ragone

Appassionati di cucina vi presentiamo un’altra ricetta di Giuliana Ragone semplice da realizzare: Filetto di Maiale alla Ragusana. 

Ragusa fu fondata nel secolo XIII dei ragusei della Dalmazia sul luogo della più antica Ibla Erea. Dopo il dominio arabo passò alla famiglia dei Chiaromonte ed infine fu soggetta agli spagnoli; non ebbe mai vicende di particolare rilievo e parte  del suo passato storico è stato cancellato  dei terremoti del 1700. Ma alcune tradizioni sono rimaste: nelle festività e ricorrenze vengono scoperte ricette antiche di secoli dove si usa ancora il miele al posto dello zucchero, dove certi dolci hanno ancora carattere propiziatorio e come questa ricetta, a base di maiale “Filetto di Maiale alla Ragusana” che ripercorreremo con Giuliana Ragone.

Ingredienti:

4 filetti di maiale piuttosto alti

3 cucchiai di pangrattato

2 uova

Sale (q.b.)

Pepe (q.b.)

Farina (q.b.)

1/2 bicchiere d’olio

Pecorino (q.b.)

Noce Moscata (q.b.)

1 noce di burro

1 cipolla

Difficoltà minima, preparazione 20 minuti, cottura 15 minuti.

Preparazione:

Al posto delle consuete costolette  alla milanese o di quelle burro e salvia, ecco una ricetta altrettanto semplice e molto gustosa: le fette di carne racchiudono un ripieno saporito preparato con pecorino, pangrattato, uova e spezie. Praticate in ogni fetta di carne un taglio orizzontale, in modo da formare una tasca che servirà per la farcitura. Fate soffriggere la cipolla affettata nell’olio fino a quando risulterà dorata. Unite 3 cucchiai di pangrattato distribuendoli bene su tutta la superficie del tegame. Dopo aver mescolato, togliete dal fuoco e aggiungete due uova sbattute a parte. Cospargete con un cucchiaio di pecorino grattugiato e aromatizzate con un pizzico di noce moscata, sale e pepe macinato. Riempite con questo soffritto le tasche precedentemente formate nei filetti, quindi richiudete cucendo con del filo incolore. Passate i filetti della farina bianca scuotendo via quella in eccesso, infine fatele friggere in una padella con olio e burro bollenti fino a quando si saranno colorite da ambo le parti.. il piatto è pronto buon appetito!

Ezio Varrassi

Ti è piaciuto? Condividilo!
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on reddit
Share on whatsapp
Share on telegram