SEI QUI: Home - Editoriale - Lo zoo degli animali che “dormono” firma la petizione!

Lo zoo degli animali che “dormono” firma la petizione!


Allo zoo di Lujan, nella provincia di Buenos Aires, leoni, orsi, tigri e altri predatori sono sedati per permettere ai turisti di entrare nelle gabbie e farsi scattare fotografie.
Per l’equivalente di 25 dollari i visitatori possono farsi fotografare, allattare o accarezzare gli animali, sedati per tutto l’orario di apertura dello zoo.

Le foto in passato hanno fatto il giro del mondo, il direttore dello zoo Caudio Nieva ha dichiarato che gli animali sono docili perchè allevati insieme ai cani.
Una scusa ridicola, non ci fosse alle spalle il dramma degli animali.
Non esiste un censimento degli animali presenti, la struttura è sovraffollata, gli animali sono stressati e molti di loro obbligati all’interazione con l’uomo.

Ora, forse, qualcosa potrebbe cambiare: il Mediatore di Buenos Aires, Guido Lorenzino, ha analizzato le condizioni dello zoo e ha espresso la necessità di effettuare una riconversione urgente o di chiederne la chiusura definitiva nel caso in cui non siano apportati miglioramenti.

Sarà proposto un progetto per una riconversione in bio parco, che non darà certo la libertà agli animali, ma farà si che la loro detenzione sia “a norma di legge”.
Un piccolo miglioramento delle condizioni di vita che non restituirà loro la libertà nè la dignità.

A decretare la chiusura di questi posti può essere solo la scelta consapevole di non finanziarli acquistando il biglietto, consapevoli che non siamo padroni delle vite degli altri e che nessuno debba più nascere per essere prigioniero.

Petizione: https://bit.ly/3bDgBUy

Fonte https://bit.ly/38r0YgWhttps://bit.ly/2P5HyGP

Termoli Wild in collaborazione con Basta Delfinari

Altri documenti

Non ci sono documenti da scaricare

Articoli correlati

Non sono stati trovati articoli correlati