SEI QUI: Home - WILD food - TERMOLI WILD food: “BUCATINI ALL’AMATRICIANA” DI GIULIANA RAGONE

TERMOLI WILD food: “BUCATINI ALL’AMATRICIANA” DI GIULIANA RAGONE


Bucatini all’amatriciana

Amatriciana cenni storici:

Bucatini o spaghetti, pancetta o guanciale, aglio o cipolla… questi i principali interrogativi che chiunque si appresti a cucinare per la prima volta questa ricetta si trova a dover affrontare. Si dice che questo famoso piatto nato ad Amatrice fosse il pasto principale dei pastori, ma originariamente era senza pomodoro e prendeva il nome di “gricia”; questo ingrediente fu aggiunto in seguito quando i pomodori vennero importati dalle Americhe e il condimento prese il nome di Amatriciana. E’ quindi normale che una ricetta così antica e popolare si sia trasformata nel tempo assumendo le numerose varianti di cui ancora si discute al giorno d’oggi.

Ingredienti per due persone

200 g di Guanciale o pancetta (in questo caso abbiamo usato della pancetta)

1 Aglio o 1/2 cipolla (in questo caso abbiamo usato la cipolla per la ricetta personalizzata)

250 g di pomodori pelati

1 bicchiere di passata di pomodoro

Vino bianco quanto basta

Sale e pepe o peperoncino a seconda dei gusti

Olio d’oliva extravergine

Preparazione:

In una padella mettere un filo d’olio e pancetta ( o Guanciale). A metà rosolatura bagnare con un goccio di vino bianco, quindi versare pelati, passata e cipolla  grattugiata (o aglio). Spadellare i Bucatini per alcuni minuti, spegnere, e aggiungere pecorino, pepe o peperoncino a seconda dei gusti. Il piatto è pronto.

Ricetta di Giuliana Ragone 

 

Altri documenti

Non ci sono documenti da scaricare

Articoli correlati

Non sono stati trovati articoli correlati